Pronta Accoglienza

Raggruppa i servizi che rispondono a bisogni immediati e di prima necessità, per creare una conoscenza e un legame.

Settore Assistenza Medica e Farmacia

E’ uno dei servizi più antichi. Un gruppo di medici volontari si alterna e ogni domenica visita una media di trenta persone che spesso evidenziano difficoltà ad avvicinarsi all’istituzione sanitaria locale. Queste persone usufruiscono di questo servizio dietro invio del Centro di Ascolto, che incoraggia poi ad instaurare un rapporto con il proprio medico curante.
La farmacia consiste in un servizio di distribuzione di farmaci gestito da farmacisti volontari in appoggio al servizio di assistenza medica.

Settore Archivolto

E’ una struttura di pronta accoglienza notturna maschile (12 posti) e femminile (4 posti) alla quale si accede, previa verifica telefonica della disponibilità di posti, su invio del nostro Centro di Ascolto, dell’Ufficio Operativo Cittadini Senza Territorio del Comune di Genova, e di altri due centri di ascolto cittadini. Le persone possono stare per un periodo massimo di quindici giorni: la richiesta del posto letto può decorrere dopo 30 giorni dall’ultima accoglienza per i maschi, 15 giorni per le donne. L’unica regola è il rispetto degli altri. Agli ospiti viene offerta una bevanda calda la sera e una colazione al mattino.

Settore Diurno

Consiste in uno spazio coperto, aperto la mattina negli stessi giorni e orari del Centro di Ascolto, dove le persone, su invio di quest’ultimo, possono usufruire di bagni, doccia, barba e taglio capelli, servizio lavanderia, guardaroba ed anche avere una bevanda calda. E’ un servizio di prima accoglienza che aiuta a creare una relazione con San Marcellino.

Settore Pulmino

L’attività, avviata nel 2008, è finalizzata al contatto con le persone in difficoltà che, in diversi luoghi della citta, si trovano a vivere in strada. Funziona durante la fascia oraria serale dalle ore 21 alle ore 24, due volte la settimana, e consiste in visite itineranti atraverso le zone dove le persone senza dimora stazionano. Durante il servizio gli operatori dispongono di bevande calde per distribuirle. In questa fase viene instaurato un primo contatto con le persone, che poi possono essere indirizzate in strutture di accoglienza cittadine, specialmente durante il periodo invernale.